COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO

DOPO L’ACCOGLIMENTO, IN UN AMBIENTE CONFORTEVOLE E RILASSANTE, VENGONO FORNITE ALCUNE INFORMAZIONI PRELIMINARI SULLO SVOLGIMENTO DEL TRATTAMENTO. VERIFICATA LA POSIZIONE CONFORTEVOLE E UNA ADEGUATA TEMPERATURA AMBIENTALE, L’OPERATORE CRANIOSACRALE, PRENDE UN LEGGERO E PIACEVOLE CONTATTO MANUALE CON LA PERSONA IN PUNTI PRECISI (TESTA, CAVIGLIE, SPALLE, OSSO SACRO…) RESTANDO IN ASCOLTO DEI LENTI MOVIMENTI RITMICI NELLA FISIOLOGIA CORPOREA. ATTRAVERSO QUESTO DELICATO CONTATTO-ASCOLTO, PRESENTE e PRIVO DI GIUDIZIO E ASPETTATIVE, L’OPERATORE FACILITERÀ IL FLUIRE DEI FLUIDI CORPOREI. NEL CORSO DEL TRATTAMENTO LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE RAGGIUNGE UNA CONDIZIONE DI ESTREMO ESTREMO RILASSAMENTO. 


AL TERMINE DELLA SESSIONE, LA PERSONA VIENE LASCIATA ALCUNI MINUTI TRANQUILLAMENTE DISTESA SUL LETTINO,PER PERMETTERE LA RIPRESA GRADUALE DI UNA SITUAZIONE DI PRESENZA PIÙ VIGILE RISPETTO ALLO STATO DI RILASSAMENTO RAGGIUNTO CON IL TRATTAMENTO.

PER OTTENERE I MIGLIORI BENEFICI DOPO UN TRATTAMENTO DI CRANIOSACRALE È CONSIGLIATO, NEL LIMITE DEL POSSIBILE, NON FAR SEGUIRE ATTIVITÀ PARTICOLARMENTE FATICOSE O STRESSANTI E  BERE MOLTA ACQUA PER FAVORIRE IL DRENAGGIO DEI LIQUIDI.


RISULTA IMPORTANTE A FINE TRATTAMENTO, UNA BREVE CONDIVISIONE CON L’OPERATORE, RIGUARDO LE SENSAZIONI PROVATE e AD EVENTUALI CURIOSITÀ O DOMANDE SULL'ESPERIENZA VISSUTA. PUÒ INOLTRE ESSERE UTILE, TRA UN TRATTAMENTO E QUELLO SUCCESSIVO, IMPARARE AD ASCOLTARE CON MAGGIORE SENSIBILITÀ I PICCOLI E SOTTILI CAMBIAMENTI CHE POSSONO VERIFICARSI SIA NEL FISICO SIA NEL COMPORTAMENTO ED ATTEGGIAMENTO MENTALE, DURANTE LA VITA QUOTIDIANA.